All’incontro – voluto e coordinato dall’Autorità Distrettuale del Fiume Po – si è sancito l’accordo in grado di rendere concreta una straordinaria occasione di sviluppo per il territorio

Ferrara, 19 Giugno 2020 – In occasione del più recente incontro organizzato dall’Autorità Distrettuale del Fiume Po nella sede della Provincia di Ferrara insieme ai partner del territorio Comune e Provincia, per la Regione Emilia-Romagna l’Assessore all’Ambiente Irene Priolo aveva evidenziato al Segretario Generale Meuccio Berselli come fosse rilevante e di prospettiva procedere a riavviare l’attivazione del progetto delle Idrovie ferraresi illustrato dall’ingegnere Claudio Miccoli. Progetto fortemente sostenuto dal Distretto del Po-Min. Ambiente e destinato a migliorare la mobilità e la fruibilità dei cittadini del capoluogo, dei turisti e di tutti coloro che vorranno utilizzare vie alternative meno impattanti per i loro spostamenti anche quotidiani.

“Consideriamo il progetto delle Idrovie e il collegamento con l’asta del Po altamente strategico – ha sottolineato il Segretario Generale dell’ADBPO Meuccio Berselli – un progetto che offrirà nuove opportunità di sviluppo economico turistiche per quest’area. E’ importante riuscire a sbloccare le pratiche utili per completare il percorso. E’ quindi fondamentale un coordinamento tra tutti i soggetti coinvolti per non mancare l’occasione di concretizzare gli sforzi fatti finora”.

Il progetto dell’Idrovia Ferrarese ha un investimento complessivo di circa 145 milioni di euro finanziati ed in particolare risultano essenziali le tutte le molteplici attività di dragaggio della Darsena di Ferrara, i lavori relativi al canale Boicelli, con la realizzazione della botte sifone e la complessiva messa in sicurezza della conca di Pontelagoscuro.

La strategia di pianificazione è stata anche rinforzata dall’esecuzione di approdi, corredati da iniziative di sensibilizzazione, inclusione e promozione territoriale, previsti dall’Associazione Metropoli di Paesaggio. Sull’onda di questo dibattito l’Assessore della Regione Emilia-Romagna Irene Priolo ha apprezzato quanto presentato e la visione strategica che si sta delineando al tavolo dei partecipanti “in linea con gli obiettivi regionali e nell’ottica di un interesse anche nazionale rivolto sempre più alla mobilità lenta (ben 12 miliardi l’indotto costituito dal comparto “bike” in Italia) e proprio per queste ragioni che la Regione ha deciso di sostenere la realizzazione dei progetti presentati individuando ulteriori finanziamenti, nell’arco di un anno, pari a 4,5 milioni di euro”.

[FOTO IN ALLEGATO – DA SINISTRA: L’ASSESSORE ALL’AMBIENTE REGIONE EMILIA-ROMAGNA IRENE PRIOLO E IL SEGRETARIO GENERALE DELL’AUTORITÀ DISTRETTUALE DEL FIUME PO MEUCCIO BERSELLI]

ADBPO_Idrovie-ferraresi