Un  progetto speciale da oltre 500 milioni di euro per raddoppiare la sicurezza degli oltre mille chilometri di argini del Po, il principale corso d’acqua italiano: è¨ la proposta emersa oggi a Ferrara dalla giornata di studio “Sistema arginale del fiume Po: progetti per la mitigazione del rischio alluvioni” svoltasi a Palazzo Roverella, in cui sono intervenuti Meuccio Berselli (Segretario Generale dell’Autorità  di bacino distrettuale del fiume Po) e Luigi Mille (Direttore dell’ Agenzia Interregionale per il fiume Po).  Oltre a Francesco Balocco (Assessore Trasporti, Infrastrutture, Opere pubbliche, Difesa del suolo della Regione Piemonte e Presidente del Comitato di Indirizzo AIPo), Paola Gazzolo (Assessore Ambiente, difesa del suolo e protezione civile della Regione Emilia-Romagna), Pietro Foroni (Assessore al Territorio e protezione civile della Regione Lombardia), Angelo Borrelli (Capo Dipartimento della Protezione Civile).